gonfiore

Avatar

NoReflux

by Aurora on

NoReflux è un prodotto che mi è molto caro perché da qualche anno anche io soffro occasionalmente di disturbi gastrici, reflusso e iperacidità, soprattutto nel cambio di stagione. Ormai nella mia borsa non devono mai mancare un paio di bustine di NoReflux “di emergenza”.

I punti forti di NoRelux sono:

Formazione di un “tappo” alla bocca dello stomaco: Acido Alginico, Gomma di Guar
Azione emolliente e lenitiva, utile per il benessere a lungo termine delle mucose: Calendula
• Valido aiuto per il benessere del sistema digerente: Calendula
Buon sapore delicato di anice e liquirizia


La sua azione è mirata e completa grazie alla presenza di principi con differenti funzioni:

Acido alginico: È un polimero estratto dalle alghe, che a contatto con i liquidi forma un gel viscoso che può aderire alle pareti dello stomaco.

Gomma di Guar: Dai semi dell’omonima pianta, si ricava la gomma. E’ una fibra alimentare, contenente principalmente galattomannani (polisaccaridi), che a contatto con l’acqua formano un gel viscoso.

Melissa: Le parti usate sono soprattutto le foglie, ma anche i fiori e gli steli. Veniva considerata la pianta delle donne, per le sue azioni rilassanti. È ricca in acido rosmarinico e risulta utile per la sua azione digestiva e per ridurre i gas intestinali.

Carvi: I frutti hanno un sapore pungente simile all’anice ed un aroma che deriva dagli oli essenziali in essi contenuti. Regola la motilità intestinale e la funzione digestiva.

Calendula:  Favorisce la normale funzionalità del sistema digerente.


Si consiglia di prendere il prodotto al bisogno per disturbi occasionali. Per disturbi persistenti invece si consiglia un trattamento continuativo (2 bustine al giorno) per almeno un mese.

Si consiglia l’assunzione di 1 bustina dopo ogni pasto principale oppure prima di andare a dormire. Sciogliere il contenuto della bustina in un bicchiere d’acqua.

Avatar

Pieperina e Curcuma

by Aurora on

In Internet sta spopolando un nuovo trend: gli integratori a base di Piperina e Curcuma. Ma capiamo un po’ di che si tratta:

La Curcuma, pianta erbacea rizomatosa della famiglia delle Zingiberacee. Il nome deriva dal Sanscrito “Kum-kuma”, è l’ingrediente principale del curry indiano.

Nell’erboristeria tradizionale, la Curcuma è principalmente utilizzata per:

  • Sostegno al funzionamento dell’apparato digerente  (funzione digestiva)
  • Azione antiossidante
  • Contrasto ai disturbi del ciclo mestruale
  • Azione antinfiammatoria

 Curcumina e curcuminoidi sono i costituenti biologicamente più attivi e più importante del rizoma di Curcuma (Curcuma longa L.). Un gran numero di studi clinici ha evidenziato i numerosi benefici per la salute di queste sostanze, tra cui appunto l’azione antiossidante.

 piperinacurcumina-1024x655

La piperina, invece, è stata recentemente riscoperta sotto una nuova luce: se prima “accompagnava”, in minime quantità, la Curcuma al fine unicamente di garantirne la biodisponibilità, oggi invece la ritroviamo elevata al posto d’onore, poiché è stata dimostrata beneficiare di proprietà per il controllo del peso.img_690950_154515piperina

L’azione prevalentemente svolta dalla Piperina consiste nel favorire i processi metabolici utili a trasformare i grassi in energia.

Un’abbinata quindi “classica” del mondo erboristico, rivalutata da un nuovo punto di vista e indubbiamente di tendenza.

 

 

Vuoi provarla?

  • Piperina&Curcuma
  • 45 capsule
  • 16.00€